MAMADOU DIOUME – Vivere e far vivere

MAMADOU DIOUME – Vivere e far vivere

Il lavoro sarà basato sui viaggi interiori ed esteriori.
L’attore, che occupa lo spazio, deve lasciare che qualcosa fluisca dentro di sé, affinché possa innaffiare il mondo che porta, senza perdere di vista l’involucro carnale di cui è fatto.
Lo scopo è unire il fuori e il dentro per sentire ed assaggiare qualcosa che si manifesta di tanto in tanto dentro di lui, per trasmettere così qualcosa di essenziale a colui che sta guardando.

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

Ogni allievo dovrà portare il seguente materiale:
– 1 bastone rigorosamente di legno (quelli da scopa sono ideali, altrimenti deve essere lungo almeno come quelli da scopa, l’importante è che sia liscio senza storture strane)
– 1 pareo grande
– 3 palline rigorosamente da tennis
– 1 cuscino (vanno bene quelli quadrati, non i guanciali!)
– 1 tappetino tipo yoga.

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

Conditio sine qua non per partecipare allo stage è la LETTERA MOTIVAZIONALE che ogni partecipante dovrà inviare.

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

E’ consigliata la prenotazione in quanto il numero di partecipanti è limitato.

Project details

Leave a Reply

Your email address will not be published.